~ press ~


Intimita'
La rivincita delle zie
30/09/2014 - Complici i mutamenti sociali ed economici, stanno riconquistando nelle famiglie italiane quel ruolo che nelle ultime generazioni avevano un po' perso. Naturalmente in versione rivista e corretta...
Giovani, carine, alla moda e soprattutto single, che portano i nipoti al cinema, a fare merenda nei fast food o a fare shopping, insegnano (e anche regalano) le nuove tecnologie (dai tablet agli smartphone), giocano insieme e li accompagnano nei parchi di divertimento se non addirittura in vacanza.

AdnKronos
Professione Zia
10/09/2014 - Un servizio in video realizzato da AdnKronos su zie e Ziario dal titolo Professione Zia

Elle
Cuore di PANK
01/09/2014 - Professional Aunt No Kids. Così in America chiamano le zie senza figli. Le zitelle dei tempi andati. Ora amiche, angeli custodi tuttofare, iperattive. Non di rado, più premurose delle mamme. E più stressate.
Chi non le ricorda, almeno dai libri di scuola? La letteratura e' zeppa di zitelle pignole, signorine sfiorite senza marito. È ora di aggiornarsi. La società è cambiata.
Adesso ci sono le zie impegnate a mandare messaggini ai nipoti, e a farsi in quattro per loro. Li viziano, li divertono, li portano al parco. E poi tornano a mettersi i tacchi e a bere cocktail allo zenzero. In America le chiamano Pank, Professional Aunt No Kids, zie professioniste e senza figli.

Donna Moderna
Zie? No, chiamateci PANKS!
28/05/2014 - È il nuovo fenomeno made in Usa. Sta per zie-professioniste-senza-figli. Un ruolo chiave nelle famiglie, che adesso si fa strada anche qui. con tanto di manuali e comunità online
Segni particolari: affettuose, piene di interessi, sempre pronte a occuparsi di nipoti o figli di amici. Sono le Professional Aunts No Kids, abbreviato PANKs: ovvero, le zie di professione. Che non hanno bambini, ma stravedono per quelli degli altri.
Il quotidiano statunitense Washington Post le indica come uno dei fenomeni del 2014. Anche perché a Hollywood sono di casa: da Tyra Banks a Oprah Winfrey, fino a Jennifer Aniston che si sente zia a tutti gli effetti di Coco, figlia della sua amica Courteney Cox. La più famosa tra le europee? Pippa Middleton, zia del principino George d'Inghilterra.

Vanity Fair
La rivincita delle zie
05/03/2014 - Sì, le zie sono tornate. O forse non se ne sono mai andate veramente. Nel frattempo è cambiata la società che ha sempre più bisogno di loro. In un mondo dove si diventa madri sempre più tardi, e molte ragazze a un certo punto rinunciano alla maternità – per mille ragioni –, l’avere dei nipoti diventa non solo consolatorio, ma anche una risorsa per coppie che molte volte hanno genitori troppo vecchi.
Alcune amiche, ogni tanto, si defilano da cene e drink scrivendo “Stasera faccio la zia”: portano i nipoti al cinema, al circo, a mangiare una pizza. Li viziano, li divertono, li guardano, appagano il loro desiderio “materno” e poi ritornano a mettersi i tacchi e a bere centrifughe allo zenzero.

La Stampa
La carica delle zie single: sfida al mommy blogging
03/03/2014 - In America hanno un acronimo geniale: Panks, Professional Auntie No Kids, zie di professione e senza figli. L'ha inventato Melanie Notkin, imprenditrice ed esperta di marketing che intorno a questa idea ha creato la community Savvyautie (zie cool), fatto un libro e registrato il marchio. Notkin dice:"Siamo 23 milioni di donne e spendiamo 9 milioni di dollari in giocattoli, vestiti, tecnologia e istruzione" dunque dateci l'attenzione e riconoscimento sociale. E in Italia?

Panorama
Perche' ci piace sentirci chiamare zii. Oltre ai nipoti naturale
14/02/2014 - Chi non ha mai sognato leggendo "Zia Mame", il romanzo piu' famoso dello scrittore americano Patrick Dennis, di essere per un momento al posto del piccolo Patrick che, alla morte del padre arido e bacchettone, viene affidato alle cure dell'eccentrica e folle parente e coinvolto in un turbinio di avventure in giro per l'America?
Ricca e senza figli, la Zia Mame degli anni Trenta non e' altro che il prototipo delle nuove PANK (Professional Aunts, No Kids), zie qualificate e senza pargoli che si occupano volentieri e viziano i bimbi di parenti e amici, un fenomeno che sta letteralmente spopolando negli Stati Uniti e che il Whashington Post ha inserito nelle cose piu' cool del 2014.

PinkRoma.it
Sei zia o zio? Allora vai online su ziario.it. Il social network per chi ha nipoti
05/02/2014 - Si chiama Ziario.it e aspira a essere la casa delle zie e degli zii italiani innamorati dei nipoti e sempre alla ricerca di una maniera costruttiva di trascorrere il proprio tempo libero insieme a loro. La web community, in rete da qualche giorno paio, è un progetto di Elena Antognazza, esperta di nuovi media e, naturalmente, zia.

Adnkronos
Internet: una web community anche per le zie, e' in rete Ziario.it
05/02/2014 - Roma, 5 feb. - (Adnkronos) - Si chiama Ziario.it e aspira a essere la casa delle zie e degli zii italiani innamorati dei nipoti e sempre alla ricerca di una maniera costruttiva di trascorrere il proprio tempo libero insieme a loro.
La web community, in rete da qualche giorno paio, è un progetto di Elena Antognazza, esperta di nuovi media e, naturalmente, zia."Ho un amore smisurato per i miei nipotini -spiega Antognazza all'Adnkronos- e mi sono resa conto che mentre genitori e nonni godevano di spazi in rete, non c'era niente del genere che fosse destinato agli zii...

Panorama.it
Le prove da genitori
05/02/2014 - Qualche tempo fa vi ho raccontato attraverso queste pagine di quando io stesso non ero padre, ma ancora solo figlio e di come avessi visto trasformarsi i miei severi, ma comunque giusti genitori, in due nonni assolutamente permissivi e decisamente accondiscendenti a qualunque richiesta di miei figli, incluse cose a me e miei fratelli assolutamente proibitissime; una per tutte le capriole sui divani bianchi di mia madre.
Girellando sul web ho da poco incontrato invece Ziario, un nuovo portale che mi ha portato alla mente quello che, per un buon numero di anni...

Libero.it
Internet: una web community anche per le zie, e' in rete Ziario.it
05/02/2014 - Si chiama Ziario.it e aspira a essere la casa delle zie e degli zii italiani innamorati dei nipoti e sempre alla ricerca di una maniera costruttiva di trascorrere il proprio tempo libero insieme a loro.

Spot and Web
Nasce Ziario.it la prima web community per zii e zie
04/02/2014 - La community delle mamme, ma anche quella dei papà, dei nonni, riceve solitamente molta attenzione a livello commerciale, mediatico, sociale e culturale. E la community degli zii? Una fetta di popolazione o, se vogliamo parlare in termini di marketing, di mercato, quasi totalmente inesplorata.

Rai News
Italiani, popolo di zii
04/02/2014 - Nata dall'esigenza di uno scambio di esperienze, aneddoti, pareri e consigli sui tanto amati nipotini, Ziario.it è la community dedicata agli zii veri e a quelli che si sentono tali perchè legati a figli di amici o colleghi

Oblo'.it
Ziario, la community per zii e zie d'Italia
04/02/2014 - La community delle mamme, ma anche quella dei papà, dei nonni, riceve solitamente molta attenzione a livello commerciale, mediatico, sociale e culturale. E la community degli zii? Una fetta di popolazione o, se vogliamo parlare in termini di marketing, di mercato, quasi totalmente inesplorata.

Vanity Fair
Ziario.it, il portale a misura di zia
01/02/2014 - Una casa dove poter scambiarsi esperienze e aneddoti sui propri nipoti e dove condividere i momenti migliori passati insieme. Perchè anche se nessuno ne parla, oltre a mamma, papà e nonni, la community degli zii è forte, e per sentirsi tali basta avere un rapporto speciale con un bambino

© ZIARIO.IT - Il materiale contenuto in queste pagine è di proprieta' di Ziario.it. Ogni utilizzo diverso da quello di consultazione privata è vietato senza previa autorizzazione.